socialbooster.online@gmail.com

Come fare pubblicità su Google e aumentare il traffico

come fare pubblicità su google

Google è il motore di ricerca più popolare al mondo. Ha oltre il 70% della quota di mercato della ricerca e acquisisce quasi l’85% del traffico mobile. Se la tua attività non sta già pubblicizzando su Google, potresti perdere centinaia di potenziali clienti. Quindi non perdere tempo e scopri come fare pubblicità su Google adesso.

In questo blog, ti forniremo tutte le informazioni necessarie per iniziare a fare pubblicità su Google. Tratteremo le nozioni di base e spiegheremo come utilizzare la pubblicità di Google per indirizzare efficacemente più traffico al sito Web della tua azienda.

Aumentare la quantità di traffico pertinente al tuo sito Web è essenziale se si desidera aumentare la brand awareness e le conversioni, come fanno la maggior parte delle aziende.

Cos’è Google Ads?

Google Ads è una piattaforma pubblicitaria online che consente alle aziende di pagare per pubblicare i loro annunci sulle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP) di Google e sulla Rete Display (video e immagini) di Google.

Le aziende possono utilizzare il servizio per mostrare i loro annunci davanti al pubblico giusto nel momento preciso in cui cercano prodotti simili ai loro, rendendolo un modo molto efficace per indirizzare il traffico pertinente al sito web di una società e aumentare le conversioni.

Potresti aver sentito parlare della pubblicità “pay per click“. Ecco come funziona Google Ads. Ogni volta che un utente fa clic sul tuo annuncio, paghi una commissione.

A differenza della SEO (Search Engine Optimization), che può richiedere mesi o addirittura anni per dare i suoi frutti, il PPC ha il potenziale per fornire risultati rapidamente.

Gli annunci ben ottimizzati possono apparire rapidamente in cima alla SERP, sopra i risultati di ricerca organici (non pagati), consentendo alle aziende di catturare la maggior parte del traffico. Gli annunci Google (a pagamento) sono contrassegnati da una piccola etichetta “annuncio” accanto all’URL.

Come funziona Google Ads

Le basi di Google Ads sono relativamente facili da imparare, anche per i principianti. Certo, ci sono molte funzionalità avanzate e lo sviluppo di strategie vincenti è una forma d’arte che alcune persone impiegano anni a perfezionare, ma iniziare è semplice.

È molto facile avere il controllo del tuo budget. Quindi non aver paura di spendere inavvertitamente migliaia di euro che la tua azienda non può permettersi.

Le parole chiave sono il fulcro di Google Ads. Queste sono le parole che un pubblico target digita sulla barra di ricerca quando cerca una soluzione al proprio problema.

Uno dei primi passi nella creazione di una campagna di annunci Google è quello di creare un elenco di queste parole chiave. Ad esempio, una società immobiliare potrebbe selezionare “case in vendita” o “appartamenti in affitto a Roma”.

Quindi possibile impostare un limite per l’importo che si desidera pagare ogni volta che si fa clic sull’annuncio (pay per click). Questo può darti la tranquillità di non far saltare il budget. Ma ricorda, i tuoi concorrenti faranno offerte con le stesse parole chiave, quindi maggiore è la tua offerta, più è probabile che il tuo annuncio venga mostrato al posto della loro.

L’importo dell’offerta non è l’unico fattore utilizzato da Google per determinare quale annuncio mostrare per una determinata ricerca per parola chiave. La metrica “Posizionamento annunci” di Google viene utilizzata anche per determinare chi vince la prima posizione. Oltre all’importo dell’offerta, il ranking dell’annuncio si basa sulla qualità dell’annuncio nel contesto di ricerca.

Quali sono i vantaggi della pubblicità su Google?

Risultati veloci. La pubblicità a pagamento offre risultati molto più rapidamente rispetto alla SEO. Possono volerci anni per ottenere una buona posizione organica nei risultati di ricerca, mentre le campagne PPC possono sparare il tuo annuncio al primo posto quasi immediatamente.

Google Ads semplifica la visualizzazione di ciò che funziona e non funziona, quindi gli inserzionisti possono adattare e comparare rapidamente annunci e campagne per ottenere i migliori risultati.

Funzionalità di remarketing. Non sarebbe bello se potessi indirizzare gli annunci alle persone che hanno già visitato il tuo sito web e mostrato interesse per il tuo prodotto o servizio? Google Ads ti consente di farlo

Il remarketing consente agli inserzionisti di mostrare gli annunci agli utenti che hanno già visitato il loro sito web. Mostrando annunci pubblicitari a dun pubblico interessato, la percentuale di clic (CTR) aumenta notevolmente, generando traffico in target con il tuo sito web.

Controlla e misura facilmente le campagne. Fare pubblicità su Google mette a disposizione una vasta gamma di dati che consente agli inserzionisti di gestire e valutare efficacemente le campagne.

Puoi visualizzare informazioni quali chi ha fatto clic sul tuo annuncio, le parole chiave che restituiscono i risultati migliori, quanti lead ha generato un annuncio e quanto è costato ogni lead.

Grazie a queste informazioni, gli inserzionisti possono terminare o modificare rapidamente le campagne con scarso rendimento e aumentare il budget per coloro che offrono migliori risultati.

La connessione di Google Ads a Google Analytics fornisce un altro livello di dati che possono essere utilizzati per guidare la spesa pubblicitaria.

Quanto costa fare pubblicità su Google?

Il CPC medio si aggira sui 0,80€ e 2€. Tuttavia, il costo dei Google Ads dipende da diversi fattori e può variare notevolmente da un’azienda all’altra.

La buona notizia è che è facile controllare quanto stai spendendo impostando i limiti di offerta. Una volta compreso come funziona la piattaforma e quali campagne hanno più successo per la tua azienda, puoi prendere una decisione ponderata su quando spendere di più e quando ridurre. Il costo della pubblicità su Google dipenderà da:

  • Le parole chiave selezionate. In mercati molto competitivi, le parole chiave più popolari avranno un CPC elevato. “Casinò”, ad esempio, costa sui 55$ ed è una delle parole chiave più costose al mondo.
  • La tua offerta massima. Questo è l’importo massimo che sei disposto a pagare per ogni clic e Google Ads lo prende in considerazione nel determinare il CPC.
  • Il tuo punteggio di qualità. Google esamina il testo dei tuoi annunci e la pagina di destinazione verso cui indirizza le persone e fornisce un punteggio di qualità di 1-10, a seconda dell’esperienza utente fornita. Annunci di qualità migliore che sono pertinenti per l’utente attireranno un CPC inferiore.
  • Il ranking dell’annuncio degli offerenti concorrenti. Questa metrica viene utilizzata per determinare la posizione di un annuncio. Ricalcola ogni volta che un annuncio è idoneo a comparire, quindi può variare nel tempo. Se arrivano nuovi inserzionisti con un’offerta più elevata della tua, per la tua stessa parola chiave, il tuo CPC potrebbe aumentare.

Il modo migliore per ridurre il costo per clic è migliorare il punteggio di qualità migliorando i tuoi annunci e targetizzando solo il pubblico pertinente.

Come fare pubblicità usando Google Ads

  • Configura un account Google Ads. Se non disponi già di un account Google Ads, dovrai crearne uno tramite la home page di Google Ads.
  • Stabilisci i tuoi obiettivi. Il prossimo passo è decidere i tuoi obiettivi primari. Il tuo obiettivo principale è aumentare la brand awareness o guidare il traffico e aumentare le conversioni?
    Quando imposti Google Ads, ti verrà chiesto di scegliere il tuo obiettivo pubblicitario da un elenco di tre opzioni. Senza un obiettivo chiaro, sarà quasi impossibile valutare il successo della campagna.
  • Identificare un pubblico target. Potresti avere più di un obiettivo e, allo stesso modo, avrai probabilmente diversi sottogruppi di pubblico. Quando inizi, è utile pensare in termini generali a chi vuoi far vedere il tuo annuncio. Che età hanno? Dove si trovano? Quali dispositivi usano?
    Se già non conosci le caratteristiche del tuo pubblico target, crea più campagne con target diversi e porta avanti quelle che vanno meglio.
  • Crea un elenco di parole chiave target. La scelta delle parole chiave giuste è essenziale per il successo di Google Ads. Prenditi il ​​tempo necessario per condurre ricerche approfondite sulle parole chiave. Puoi trovare informazioni dettagliate sul come scegliere le parole nella nostra guida, “Parole chiave SEO: Come trovarle“.
  • Imposta il budget e i limiti di offerta. Con Google Ads è molto facole impostare il limite di spesa giornaliero, ricorda, alcune parole chiave sono più competitive di altre. Non ha senso fissare un limite giornaliero che non coprirebbe nemmeno il costo di due clic. Scegli parole chiave pertinenti ma convenienti e imposta un limite giornaliero che fornirà risultati senza compromettere il budget.
  • Crea annunci fantastici. Il tuo punteggio di qualità sarà determinato dall’esperienza utente che forniscono i tuoi annunci e le pagine di destinazione. Gli annunci Google utilizzano il punteggio di qualità (insieme ad altri fattori) per impostare il CPC. Quindi vale la pena dedicare del tempo all’ottimizzazione degli annunci.
  • Attiva il monitoraggio delle conversioni. Questo è un must per i siti di ecommerce. Senza attivare il monitoraggio delle conversioni, non avrai modo di sapere quanti clic hanno portano poi ad una conversione. Questi dati sono essenziali per valutare il successo della campagna e assicurarti di spendere il budget pubblicitario nei posti giusti. Il monitoraggio delle conversioni è fondamentale per i siti di ecommerce, ma è una funzione utile per molte aziende in quanto tiene traccia non solo delle vendite ma anche di altri tipi di conversione, come le iscrizioni alle newsletter o i download di e-book.
  • Crea le liste per il remarketing. Come accennato in precedenza, il remarketing per le persone che hanno già visitato il tuo sito Web è una delle funzioni più interessanti di Google Ads. Prima di poter pubblicare annunci per questo pubblico, è necessario creare le liste delle persone che visitano il tuo sito.

Queste sono tutte le basi fondamentali che ti permetteranno di fare pubblicità su google

Altri articoli che potrebbero interessarti: