Cosa sono i dividendi e come funzionano

cosa sono i dividendi

Cos’è un dividendo?

i dividendi sono la distribuzione di una parte degli utili di una società a una classe di azionisti, come stabilito dal consiglio di amministrazione della società.

Gli azionisti delle società che pagano i dividendi, in genere sono idonei a riceverli a condizione che siano in possesso delle azioni prima della data di stacco del dividendo. I dividendi possono essere pagati in contanti o sotto forma di azioni aggiuntive.

L’annuncio del pagamento dei dividendi solitamente è accompagnato da un aumento o da una diminuzione proporzionale al prezzo delle azioni di una società.

Come funzionano i dividendi

I dividendi devono essere approvati dagli azionisti tramite il loro diritto di voto. Sebbene il dividendo in contanti sia il più comune, può essere pagato anche tramite emissioni di azioni o altri beni.

Insieme alle società, anche vari fondi comuni di investimento e ETF pagano dividendi.

Un dividendo è una ricompensa simbolica pagata agli azionisti per il loro investimento nel capitale di una società e di solito ha origine dagli utili netti della società. Mentre la maggior parte dei profitti è mantenuta all’interno dell’azienda come utili non distribuiti, che rappresentano il denaro da utilizzare per le attività commerciali in corso e future , il resto può essere assegnato agli azionisti come dividendo. A volte, le aziende possono pagare il dividendo anche quando non realizzano profitti adeguati. Viene fatto per mantenere una continuità regolare di pagamenti di dividendi, in modo da dare sicurezza ai propri investitori.

Il consiglio di amministrazione può scegliere di emettere dividendi in diversi periodi di tempo e con diverse percentuali di pagamento. I dividendi possono essere pagati con una frequenza programmata, come mensile, trimestrale o annuale. Ad esempio, Walmart Inc. (WMT) e Unilever (UL) effettuano pagamenti trimestrali regolari.

Le società possono anche emettere un dividendo speciale non ricorrente o in aggiunta ad un dividendo già programmato. Sostenuto da una solida performance aziendale e da un miglioramento delle prospettive finanziarie, Microsoft Corp. (MSFT) ha dichiarato un dividendo speciale di $ 3,00 per azione nel 2004, che era molto al di sopra dei soliti dividendi trimestrali nell’intervallo da $ 0,08 a $ 0,16 per azione.

Società che pagano dividendi

Le aziende più grandi e affermate con profitti più prevedibili sono spesso le migliori pagatrici di dividendi. Queste società tendono a emettere dividendi regolari perché cercano di massimizzare la ricchezza degli azionisti in modi diversi dalla normale crescita aziendale. Le società dei seguenti settori industriali mantengono pagamenti regolari di dividendi:

  • Materiali di base
  • Petrolio e gas
  • Banche e finanziarie
  • Sanità e prodotti farmaceutici
  • Servizi pubblici

Società strutturate come master limited partnerships (MLP) e real estate investment trust (REIT) sono pagatori di dividendi. Anche i fondi possono pagare un dividendo regolarmente, come indicato nei loro obiettivi di investimento.

Start-up e altre società ad alta crescita, come quelle dei settori tecnologico o biotech, potrebbero non offrire dividendi regolari.

Poiché queste società spesso sono nelle prime fasi di sviluppo e potrebbero sostenere costi elevati (oltre a perdite), espansione aziendale e attività operative, potrebbero non disporre di fondi sufficienti per emettere il dividendo. Anche le società in fase iniziale e intermedia che realizzano profitti evitano di pagare i dividendi se mirano ad una crescita ed espansione superiori alla media e vogliono reinvestire i loro profitti nella loro attività.

Impatto del dividendo sul prezzo delle azioni

Poiché lo stacco del dividendo è irreversibile, i pagamenti in genere portano ad un uscita di denaro dai conti dell’azienda per sempre. Pertanto, i pagamenti dei dividendi influiscono sul prezzo delle azioni: potrebbe aumentare all’annuncio di circa l’ammontare del dividendo dichiarato e quindi diminuire di un importo simile nella sessione di apertura della data di stacco del dividendo.

Ad esempio, una società che negozia a $ 60 per azione dichiara un dividendo di $ 2. Non appena la notizia diventa pubblica, il prezzo delle azioni aumenta di circa $ 2 e raggiunge i $ 62. Supponiamo che le azioni vengano scambiate a $ 63 un giorno prima della data di stacco del dividendo. Il giorno dopo, potrebbe scendere di circa $ 2 simili e raggiungere circa $ 61, perché chiunque acquisti da quella data in poi non riceverà il dividendo.

Perché le aziende pagano dividendi

Le aziende pagano dividendi per una serie di motivi. Questi motivi possono avere implicazioni e interpretazioni diverse per gli investitori.

Gli azionisti possono aspettarsi un dividendo come ricompensa per la loro fiducia in un’azienda. Il management dell’azienda può mirare a onorare questo sentimento fornendo un solido track record di pagamenti di dividendi, il che si riflette positivamente su un’azienda e aiuta a mantenere la fiducia degli investitori. I dividendi sono preferiti dagli azionisti anche perché sono trattati come reddito esentasse per gli azionisti di molti paesi. Per contro, la plusvalenza realizzata mediante la vendita di un’azione il cui prezzo è aumentato viene considerato reddito imponibile.

Continua ad imparare il Trading Strategico con i nostri articoli sulle strategie nella sezione scuola di trading.

Troverai numerose strategie di trading statisticamente efficaci nel tempo spiegate in modo semplice e step by step