Che cos’è la Link Juice

link juice

Link juice è il termine usato nel mondo SEO per indicare il valore o l’equità trasmessi da una pagina o un sito a un altro. Questo valore viene passato tramite link, un link che porta al tuo sito viene chiamato backlink . I motori di ricerca vedono i backlink come voti di altri siti web, indicano che la tua pagina è preziosa e vale la pena promuoverla.

Esistono molti modi per guadagnare backlink dal web attraverso sforzi diretti e indiretti. Lo sforzo diretto si riferisce a strategie di link building, come la pubblicazione di guest post, il social media marketing, la pubblicazione di comunicati stampa e altro ancora. Lo sforzo indiretto si ottiene pubblicando contenuti eccellenti sul tuo sito che inducono i lettori a condividerli sul web, linkando le pagine in modo naturale.

Ogni backlink (se dofollow) trasmette un po di valore al sito che ha linkato, il valore viene suddiviso in modo equo a tutte la pagine che sono state linkate, questo valore ricevuto è il link juice, più un sito ha backlink di qualità e quindi più link juice, più sarà alto e il suo posizionamento sulla SERP, la quantità di link juice trasmessa varierà in base al punteggio di domain authority del sito che inserisce il backlink

Come funziona la Link Juice?

Supponiamo di avere sito A e B. Se tutti gli altri fattori di posizionamento sono uguali e il sito A ha un link mentre il sito B non ha link, il sito A si posizionerà più in alto nei risultati di ricerca a causa del backlink che riceve dal sito esterno che lo linka .

Cosa succede se anche il sito B ottiene un link? Questo dipende dalla quantità di succo che passa ogni link. Guarda il diagramma qui sotto. Il sito A riceve backlink da quattro siti mentre il sito B da tre siti.

link juice spiegazione

Dato che A riceve backlink da più siti, gli è trasmesso una quantità maggiore di link juice e, di conseguenza, è probabile che A si collochi più in alto di B nei risultati di ricerca.

Nota: questi risultati presuppongono che i siti che collegano ad A e B abbiano una domain authority simile.

Un altro fattore da considerare è che il passaggio del link juice avviene in modo uniforme. Quindi, ora diciamo che la pagina del sito che linka sito A, linka anche ad altri siti, mentre la pagina del sito che linka al sito B linka solo ed esclusivamente a B. In questo caso, la percentuale del link juice che sito B riceve è superiore alla percentuale di link juice che riceve sito A. Ciò aumenta le possibilità del sito B di posizionarsi più in alto rispetto al sito A.

Page Rank Sculpting

Un tempo si potevano utilizzare i tag nofollow per preservare la perdita della link juice attraverso i backlink in uscita. Questo processo era noto come PageRank Sculpting. Questa strategia si usava per manipolare il modo in cui la link juice si spostava dalla pagina.

Nel diagramma precedente, hai visto che con i link dofollow (link che non contengono il tag nofollow) il trasferimento del “succo” viene diviso equamente, distribuito a tutti i link in uscita da un sito web.

Lo scolpimento del PageRank è stato possibile quando un webmaster ha aggiunto un tag nofollow a uno dei link in uscita, il che significava che la link juice non sarebbe stata trasferita alla pagina che era nofollow ma che sarebbe stata distribuita agli altri link. Puoi vedere il funzionamento nel diagramma qua sotto.

link juice nofollow

Questo non è più possibile. Come si può vedere nel prossimo diagramma, il sito distribuisce il proprio “succo” su tutti e tre i siti allo stesso modo, la differenza è che il link nofollow non lo riceve

Una buona pratica ampiamente utilizzata è quella di bloccare il flusso di link juice ai commenti spam e ai link esterni pubblicati sui blog con un attributo nofollow. Al contrario, quando si tratta di link interni in un sito, è buona norma consentire un flusso naturale juice piuttosto che controllarlo con attributi nofollow. Ciò migliora collettivamente il PageRank della tua home page.

Da dove proviene la link juice:

  • Pagine con contenuti pertinenti al tuo sito.
  • Pagine con un PageRank elevato.
  • Pagine che hanno relativamente pochi link in uscita.
  • Pagine che contengono contenuti di qualità.
  • Pagine con posizionamento alto nelle SERP.
  • Pagine con contenuti generati da persone reali.
  • Pagine che sono popolari tra il pubblico dei social media, cioè sono spesso citate nei social media.

Da dove NON proviene la link juice:

  • Pagine che hanno il tuo link con tag nofollow.
  • Pagine con contenuti non pertinenti.
  • Pagine che hanno molti link; ad esempio, link di annunci pubblicitari o link nei commenti.
  • Pagine che non sono indicizzate nella ricerca.
  • Backlink ottenuti in uno schema di scambio di link. (Quando linki il sito di qualcuno in cambio di un backlink al tuo sito, il che essenzialmente annulla l’impatto.)
  • Backlink da siti non classificati senza contenuti.

Fonte: Google Support

Come massimizzare la tua link juice

Poiché è così importante per il posizionamento di una pagina, l’ottimizzazione della link juice del tuo sito web è parte integrante del SEO. Questo avviene in due modi:

  • Massimizzando la link juice già esistente
  • Ottenendo più backlink

Link interni

Molti marketer e webmaster trascurano i vecchi articoli dei loro siti. C’è un altissima probabilità che tu abbia tantissima link juice inespressa sul tuo sito che sta aspettando solo di distribuire valore ad altre pagine.

Per ottimizzare i link interni per una determinata pagina, crea un elenco di parole chiave di tutti i tuoi vecchi articoli esistenti, e linka gli articoli pertinenti al contenuto di quella pagina. Per rendere tutto più veloce puoi scrivere site:link del tuo sito e intext:parola chiave, nella barra di ricerca di Google per trovare immediatamente tutte le pagine del tuo sito che contengono quella determinata parola chiave.

Nella pagina da ottimizzare, Aggiungi i link delle nuove pagine (ovviamente, ignorando tutte le pagine non pertinenti), ma non usare sempre le stesse parole chiave nell’anchor text. Questo, a Google, potrebbe sembrare un tentativo di black hat seo per forzare il ranking della pagina per quella keyword specifica

Link building

La link building è stata una parte vitale della SEO sin dall’inizio. I backlink potrebbero essere uno dei fattori di posizionamento più importanti, se non i più importanti, per i motori di ricerca.

Ogni link che porta al tuo dominio è una dichiarazione di terze parti secondo cui il tuo sito ha qualcosa di rilevante ed prezioso per gli utenti. Ciò significa che i motori di ricerca vedono passare la link juice attraverso i backlink in modo diverso e lo tengono in considerazione quando classifica le pagine nei risultati di ricerca.

Quindi, come si fa a costruire backlink per il tuo sito? Questo può sembrare un po’ scoraggiante in quanto è ampiamente fuori dal tuo controllo. Ma ci sono alcune cose che puoi fare per cercare di essere linkato da altri siti.

1. hreflang per siti Web internazionali

I siti destinati a un pubblico di diversi paesi possono localizzare o tradurre i loro contenuti per renderli adatti a tutti i loro utenti. Il tag hreflang fornisce ai motori di ricerca un segnale, indirizzandoli a diverse versioni di ogni pagina, aiutandoli a restituire la versione più appropriata a seconda della lingua o della posizione dell’utente.

I tag hreflang consentono anche la condivisione di link juice tra le pagine e le loro equivalenti versioni localizzate, fornendo una buona base per classificarsi nei loro motori di ricerca locali.

È anche possibile aggiungere tag hreflang alla Sitemap XML, fornendo un singolo file per indirizzare i motori di ricerca a tutte le pagine e alle relative versioni tradotte / localizzate.

2. Contenuti Linkbait: la tecnica del grattacielo

Uno dei modi più efficaci per generare più link juice per il tuo sito è quello di creare contenuti a cui valga la pena linkare.

Sì, più facile a dirsi che a farsi, ma non preoccuparti! Non devi necessariamente iniziare da zero.

Si chiama tecnica del grattacielo.

Questa tattica consiste semplicemente nel trovare contenuti che le persone già linkano e migliorarli:

  • Espandendoli: le liste e le top sono molto popolari e possono ottenere molte condivisioni. Crea un elenco più ampio e completo – trasforma una top 10 in una top 20 – e presentala al tuo pubblico. In alternativa, aggiungi ulteriori dettagli ed esempi.
  • Aggiornandoli: in base alla tua nicchia, i contenuti possono diventare obsoleti, L’aggiornamento di un contenuto con le informazioni più recenti lo renderà molto più utile e linkabile
  • .Abbellendoli: gli utenti preferiscono elementi visivi, soprattutto quando si tratta di argomenti ricchi di dati. Le infografiche sono super condivisibili. Prendi contenuti che sono un po’ noiosi o pesanti e aggiungi elementi visivi di qualità.

Dopo aver creato questi contenuti, condividili con il tuo pubblico sui social media. Coinvolgere il pubblico incoraggia la condivisione e i link.

3. Acquista i backlink

In alternativa puoi trovare molte persone disposte a venderti dei backlink su internet.

Tuttavia devi sapere che Google tende a penalizzare l’acquisto dei backlink, per questo fanno parte delle tecninche di SEO black hat.

Quando decidi di acquistare dei backlink per aumentare la Domain Authority del tuo sito devi stare molto attento da chi acquisti, su Fiverr potrai trovare molti gig in cui potrai ottenere 500, 1000 e oltre backlink in meno di una settimana per soli 5 dollari.

Quello che non ti dicono di solito è che i backlink sono palesemente innaturali, spesso nofollow e inseriti nella sezione commenti di blog di spam, ciò significa che la pagine in cui sarai linkato avranno decine e decine di commenti spam che come abbiamo visto in precedenza non solo ti daranno una piccolissima frazione di link juice, che andrà a diminuire sempre di più nel tempo, ma con tutti quei backlink improvvisi e di scarsa qualità è come se tu stessi chiedendo a google di penalizzarti.

Per questo gli unici backlink che ti consiglio di acquistare sono i guest post, i guest post sono degli articoli di blog che contengono il tuo link ma su blog di altri webmaster.

Questi articoli possono essere scritti da te o dal proprietario del blog e hanno lo scopo di trasmettere molta link juice e portare traffico reale al sito linkato.

Per google è impossibile riconoscere un backlink a pagamento inserito in un guest post, in quanto è naturale, e fortemente consigliato linkare altri siti nei propri articoli.

Puoi acquistare un guest post sul nostro sito con backlink dofollow anche da noi cliccando qui

I vantaggi che riceverai con il nostro guest post:

  • Alta quantità di link juice trasferita
  • Traffico italiano giornaliero
  • 0% spam
  • Contenuto indicizzato in alto nelle ricerche di google
  • Articolo ottimizzato per la tua keyword specifica
  • Aumento del traffico e della Domain Authority del tuo sito
  • Backlink dofollow
  • Contenuti di qualità scritti da noi
  • Quantità di backlink naturale ( max 1 al giorno )

Conclusione

Ricorda che la link juice è importante perché è il modo in cui Google e gli altri motori ricerca misurano il valore che le persone danno ai tuoi contenuti, sito web e brand. Sì, la link juice è essenziale per posizionarti in prima pagina su Google. Ma è anche un ottimo modo per aumentare la brand awareness, costruire la tua reputazione e affermarti come risorsa autorevole nella tua nicchia.

Fonte: SEO company, Blogverdict